DIPLOMÁTICO RUM

Avete l'età legale per bere nel vostro paese di residenza?

NO
Ricordati di me su questo dispositivo
Per accedere a questo sito, è necessario essere maggiorenni nel proprio paese di residenza. Cliccando sì, si accetta l'Avviso Legale e l'Informativa sulla Privacy di questo sito.

Cocktail

I migliori cocktail col rum per festeggiare il World Cocktail Day

Maggio 2021

Giovedì 13 maggio 2021: una data da segnare in agenda! È il World Cocktail Day e, a nostro avviso, non c’è niente di meglio che festeggiarlo con un drink a base rum.

Per godervi appieno la festa, rilassatevi e divertitevi provando a preparare qualche cocktail a casa vostra. Vi seguiremo passo passo e vi spiegheremo le ricette. Vi parleremo poi della storia di questa giornata dedicata al mondo della miscelazione.

 

Cosa si abbina bene al rum?

Il rum è uno dei distillati più versatili in termini di miscelazione. Alcune nozioni sull’abbinamento con i rum chiari o con quelli invecchiati vi daranno una buona base per mettervi alla prova con una serie di combinazioni interessanti.

La chiave è proprio la differenza tra rum chiari e rum scuri. Il rum ha sapori caratteristici, peculiari dei diversi blend, ed è importante sapere come valorizzarli al meglio. Ecco alcuni abbinamenti divisi per categoria di rum:

 

  • I migliori abbinamenti col rum bianco

I rum più chiari e giovani tendono a essere più duttili quando vengono usati in miscelazione. I frutti tropicali e i sentori erbacei sono facili da abbinare a un rum bianco premium. Alcune delle nostre combinazioni preferite sono: acqua di cocco, acqua tonica, acque aromatizzate, limone o lime, succo di ananas, sciropo d’acero, tè erbacei, champagne, succo di pompelmo rosa, marmellate di agrumi, sciroppo di melagrana, bitters alla lavanda, erbe.

 

  • I migliori abbinamenti col rum scuro

I rum più scuri e invecchiati hanno un profilo più complesso. Lo spettro di sapori che possiamo abbinare si orienta verso le spezie, la frutta scura e i dolci classici. Ecco cosa consigliamo: bitters, succo d’arancia, succo di cranberry, ginger ale, punch alla frutta, cola, gelato o crema pasticcera, spezie, cioccolato, caffè, tè freddo, vaniglia, granatina, lime, frutto della pasisone, caramello.

 

Le migliori ricette col rum

Ci sono tre ricette iconiche che vengono apprezzate in tutto il mondo. Il mojito, il daiquiri e la piña colada sono termini che ormai rientrano in un vocabolario internazionale. Sono grandi classici che ci fanno sentire a casa, anche se siamo lontani.

 

  • Mojito

Un mojito ben fatto è un trionfo di freschezza e bilanciamento dei sapori. Vi serviranno:

Aggiungete due cucchiaini di zucchero nel bicchiere, poi 30 ml di soda e fate sciogliere lo zucchero. Prendete le foglie di menta con le mani, rompete delicatamente le foglie e adagiatele sul fondo del bicchiere. Aggiungete infine il lime e il rum poco per volta mescolando con il ghiaccio. Ecco a voi – il classico mojito!

 

  • Negroni (con una variante)

Ci è voluto circa un secolo, ma il negroni è riventato uno dei cocktail più bevuti al mondo. Tradizionalmente preparato col gin, noi lo apprezziamo nella sua variante a base rum.

  • 30 ml Diplomático Mantuano
  • 20 ml vermouth rosso
  • 20 ml bitter (infuso con albicocche)
  • Cubetti di ghiaccio

Inserite tutti gli ingredienti in un mixing glass con ghiaccio e mescolate. Versate filtrando in un bicchiere pieno di ghiaccio e guarnite con una scorza di pompelmo (la nostra variante finale).

 

  • Daiquiri

Il daiquiri è la semplicità incarnata in un cocktail, e non per niente è uno dei più popolari. Per prepararne uno a casa vi serviranno:

  • 50 ml Diplomático Planas
  • 20 ml succo fresco di lime
  • 15 ml sciroppo di zucchero
  • Fettina di lime per guarnire

Shakerate tutti gli ingredienti con ghiaccio e versate filtrando in una coppetta già fredda. L’eleganza in un drink, non è vero?

 

  • Piña Colada

Se vi piace la piña colada… adorerete la nostra ricetta classica!

  • 50 ml Diplomático Planas
  • 120 ml succo d’ananas
  • 40 ml latte di cocco
  • 1cucchiaino succo di lime
  • 15 cubetti di ghiaccio

Versate tutti gli ingredienti in un bleder e frullate finché non si amalgamano. Versate in un bicchiere alto e guarnite con una fetta di ananas. Godetevelo fino all’ultima goccia!

 

  • Manhattan

Un cocktail dell’ottocento che noi amiamo gustare a modo nostro. Il Manhattan offre diversi spunti per la creatività e troviamo che con la base di rum sia il perfetto drink da aperitivo.

Versate gli ingredienti in un mixing glass pieno di ghiaccio e mescolate. Versate filtrando in una coppetta e guarnite con una ciliegia al maraschino e un twist di scorza di arancia o limone.

 

Cocktail con rum invecchiati

I cocktail con rum invecchiati, giocando con la speziatura del rum, prestano il fianco a interessanti sperimentazioni in miscelazione. Tipicamente i rum invecchiati conferiscono profondità e complessità a ogni drink, a prescindere dalla scelta degli ingredienti.

Qui trovate alcuni cocktail famosi, particolarmente adatti per essere preparati con Rum Diplomático:

La storia del World Cocktail Day

Se vi state chiedendo il perché di tutto questo interesse intorno al World Cocktail Day, consideratelo come una giornata (non) ufficiale di festa mondiale. Esattamente in questo giorno del 1806, un giornalista dello Stato di New York rispose alla domanda di un lettore coniando la prima definizione di “cock-tail”.

La sua definizione? “Una bevanda corroborante composta di uno spirito di qualsivoglia natura, zucchero, acqua e bitters”.

Il giornale in questione si chiamava The Balance and Columbian Repository, e per lungo tempo dichiarò di essere il primo al mondo ad avere usato la parola “cocktail”. Questa affermazione si dimostrò falsa dopo aver ritrovato lo stesso termine in una stampa londinese del 1798 e in un manuale statunitense di agraria del 1803.

La pubblicazione su The Balance del 1806 fu però la prima volta in cui la parola “cocktail” venne usata in relazione a una bevanda alcolica. Prima d’allora, “cocktail” indicava una coda di cavallo piegata verso l’alto e non verso il basso, segno che il cavallo era di razza mista. Un mix, insomma, proprio come nei nostri drink!

Avete preso appunti? Dopo la lezione metteremo alla prova le vostre conoscenze! Ghiaccio, bichiere e Diplomático… facciamo tutti un brindisi al World Cocktail Day!

Share this article

Related posts